Sei in: Skip Navigation LinksHome page - Servizi - Manutenzione Ordinaria

Manutenzione Ordinaria numero verde

Il Settore Amministrazioni Immobiliari riunisce tutte le competenze proprie degli amministratori condominiali.
Il Settore punta alla corretta e razionale gestione del patrimonio in gestione di ATC mediante:

  • ottimizzazione delle risorse disponibili per l'ordinaria manutenzione;
  • individuazione delle priorità manutentive straordinarie
  • impostazione di un corretto rapporto con gli utenti (proprietari e assegnatari)

La gestione del patrimonio è affidata a funzionari con elevate competenze e professionalità denominati Amministratori d'Area.
Ogni Amministratore d'Area segue una zona di circa 1.500/2.000 unità immobiliari. Per la gestione amministrativa dei condomini e delle autogestioni, gli Amministratori d'Area posso contare sul supporto di un back office. La gestione del patrimonio è regolata da una serie di procedure di qualità standardizzate e certificate Vision 2000.

Segnalazione guasti
Interventi di autosoccorso
Uso e sicurezza apparecchi a gas
Consigli per la regolazione dell'impianto termico

Modulistica per la manutenzione
Interventi a carico degli assegnatari
Ristrutturazione alloggi di risulta
Addebito di interventi manutentivi

Immobili in proprietà esclusiva

Il Settore Amministrazioni Immobiliari segnala alla Direzione Strategie Programmazione e Tecnica di ATC il fabbisogno manutentivo straordinario individuato con:

  •  descrizione degli interventi per i singoli edifici o complessi 
  • importo presunto dell'intervento (stimato) 
  • priorità

La Direzione Strategie Programmazione e Tecnica inserisce gli interventi nel "Piano triennale degli interventi". Sulla base di tale piano ATC stabilisce le priorità di intervento per il proprio patrimonio e segnala agli altri Enti proprietari (Città di Torino, Consorzio Intercomunale Torinese, altri Comuni, ecc.) il fabbisogno del loro patrimonio.

Tale piano è aggiornato annualmente.

Immobili in regime condominiale

Il Settore Amministrazioni Immobiliari individua il fabbisogno manutentivo del patrimonio in regime condominiale. Sulla base di tali rilievi il Settore chiede alla Direzione Strategie Programmazione e Tecnica di stanziare gli importi necessari per cantierare gli interventi. Sulla base delle somme effettivamente stanziate, calcolate sulla disponibilità complessiva di ATC, gli interventi vengono eseguiti con affidamenti privatistici (e dunque con procedure di progetto semplificate).

Tutti i progetti devono essere approvati dall'assemblea condominiale

Torna Su

 

SEGNALAZIONI E RECLAMInumero verde

Per la segnalazione di guasti è necessario telefonare al Numero verde (la chiamata è gratuita).
Il servizio è attivo 365 giorni l'anno 24 ore al giorno. A causa dell'intenso traffico, avrete 2 minuti di tempo per comunicare agli operatori i seguenti dati:

  • Nome dell'utente (condomino o assegnatario titolare del contratto) 
  • Comune dove si trova l'alloggio 
  • Numero di telefono proprio o di altra persona disponibile 
  • Indirizzo completo

In caso di perdite 

  • Nome dell'inquilino dal cui alloggio proviene la perdita 
  • Numero di telefono dello stesso

Attenzione!! Chiamate nel pomeriggio! Durante la mattinata il flusso delle telefonate è normalmente molto alto.
Se non volete aspettare troppo al telefono o non riuscite a prendere la linea, provate a richiamare dalle ore 14,00 alle 18,00: i tempi di attesa saranno più brevi.

Torna Su  

 

Uso apparecchi a gas

Poiché sono frequenti gli incidenti causati dalla scarsa manutenzione degli apparecchi a gas e dalla non osservanza delle norme, si rammentano i seguenti obblighi:

  1. per le caldaie murali autonome bisogna stipulare un contratto di manutenzione, ai sensi del D.P.R. 412/93; 
  2. gli scalda acqua devono essere a norma e regolarmente mantenuti da personale abilitato; 
  3. i piani di cottura devono essere provvisti di valvole di sicurezza; 
  4. è compito dell'utente verificare la pulizia della canna fumaria di pertinenza dell'alloggio ed accertare che le prese di ventilazione non siano ostruite; 
  5. va comunicato al Numero Verde ATC 800301081 l'eventuale assenza delle prese di ventilazione.

Si ricorda che, in sostituzione dei vecchi impianti a gas, ATC installa gratuitamente gli scalda acqua elettrici a basso consumo ai propri assegnatari che lo richiedano per iscritto.

Torna Su  

 

RISPARMIARE FINO AL 20% DEL RISCALDAMENTO
Consigli per la regolazione degli impianti termici

E' possibile risparmiare fino al 20% dell'energia necessaria per riscaldare il Vostro alloggio con i seguenti accorgimenti. 

  • Non scaldare oltre i 20°C. Ricerche statistiche dimostrano che 2 gradi in più causano dal 10 al 20% di spreco di energia. 
  • Quando il riscaldamento è acceso, tenete le finestre chiuse. Ventilate l'alloggio nelle ore in cui l'impianto è spento.
  • Se alcune stanze sono troppo calde, regolate le valvole dei termosifoni. Se non usate dei locali, chiudete le valvole del termosifone e la porta della stanza. 
  • Spurgate i termosifoni. 
  • Non coprite i termosifoni con tende o mobili. 
  • Usate dei paraspifferi. Si rammenta che il DPR 412/1993 stabilisce che la temperatura massima negli alloggi è di 20°C (+2 di tolleranza).

Torna Su  

 

INTERVENTI A CARICO DELL'UTENZA

Nelle parti comuni (manutenzione aree verdi, disinfezioni, disinfestazioni, pulizie)

Per tutti quegli interventi che sono a carico dell'utenza ma per i quali si chiede l'intervento di ATC con il successivo addebito in bolletta (disinfezioni e disinfestazioni, sgomberi cantine, manutenzione delle aree verdi, riparazione citofoni, antenne TV, luci scale, ecc) è necessaria una richiesta scritta controfirmata dalla maggioranza degli utenti interessati. La richiesta può essere inoltrata mediante il presente modello.

All'interno degli alloggi

Ai sensi dell'art. 6 del Regolamento per l'uso degli alloggi e dei servizi, le opere di manutenzione ordinaria dell'alloggio a carico degli assegnatari, dovranno essere eseguite dall'utente tempestivamente o comunque entro il termine massimo di un mese. Fanno eccezione le situazioni di emergenza che richiedono interventi immediati.

Nei confronti degli utenti che rifiutino di provvedere all'esecuzione delle opere di manutenzione dell'alloggio poste a loro carico, l'Ente si riserva la facoltà di intervenire sostituendosi all'assegnatario ed il costo dei lavori eseguiti e dei danni eventualmente arrecati all'Ente o a terzi.

In particolare sono a carico degli utenti: 

  • le riparazioni di tutti i danni, guasti o deterioramenti causati, per cattivo uso o negligenza, all'alloggio ed alle sue pertinenze; 
  • le riparazioni di piccola manutenzione, ai sensi degli artt. 1576 e 1609 del C.C., dipendenti da deterioramenti prodotti dal normale uso; 
  • piccole sostituzioni, riportate dettagliatamente nel regolamento, rivolte alla buona conservazione dell'edificio nel suo complesso nel caso in cui la riparazione non sia più possibile.

Ove l'intervento di manutenzione ordinaria sia effettuato direttamente dall'inquilino, questi è tenuto a far sì che le operazioni di riparazione e manutenzione si armonizzino con le tipologie di installazione usate nell'immobile dall'Agenzia e con il più rigoroso rispetto delle tinte di fondo dello stabile, degli androni e porticati, dei balconi, degli infissi esterni ed altri accessori del fabbricato. Nel caso di violazione di tali norme l'Ente potrà - a suo insindacabile giudizio, far ripetere l'intervento manutentivo o eseguirlo direttamente addebitandone l'importo all'utente.

All'ATC è consentita la facoltà di sottoporre a ispezione gli alloggi.

Torna Su

 

ALLOGGI DI RISULTA

Nel Settore Amministrazioni Immobiliari è operativo un ufficio preposto alla gestione dei cosiddetti Alloggi di Risulta, ossia quegli alloggi che si rendono liberi dall'utenza ATC.
Il personale tecnico, ad alloggio liberato, effettua un sopralluogo per la determinazione delle condizioni dell'unità immobiliare e per indicare gli eventuali lavori da effettuare; in taluni casi gli alloggi di risulta possono rientrare nell'elenco dei cambi-alloggio, secondo il regolamento per la mobilità degli assegnatari in vigore dal 2003. In relazione alle condizioni che si riscontrano nell'alloggio di risulta si possono verificare di norma i seguenti casi:

  • Alloggi assegnabili
    Quando nell'alloggio non si rilevano lavori da eseguire, questo viene successivamente comunicato all'Ufficio Casa del Comune di appartenenza che si preoccuperà di assegnarlo secondo le normative vigenti.
  • Alloggi non assegnabili per interventi ordinari
    In questo caso, se vengono rilevati lavori da eseguire all'interno dell'alloggio di carattere ordinario o di modesta entità, si interviene tramite la ditta di manutenzione ordinaria per l'esecuzione degli interventi, i quali si dovranno concludere secondo le procedure vigenti entro 45 giorni. Al termine dei lavori si comunicherà al Comune di appartenenza la disponibilità dell'alloggio come specificato al punto precedente.
  • Alloggi non assegnabili per interventi straordinari
    Se nell'alloggio vengono rilevati lavori da eseguire di carattere straordinario o di entità rilevante, si dovrà inserire lo stesso in un programma di intervento di ristrutturazione di alloggi di risulta, con il quale si effettuano i lavori straordinari nei termini di 90 giorni. Al termine dei lavori si comunicherà al Comune di appartenenza la disponibilità dell'alloggio come specificato nei punti precedenti

Si possono anche verificare casi particolari oltre a quelli evidenziati in cui gli alloggi sono destinati a demolizione, accorpamenti, piani di recupero o di ristrutturazione diversi, che comportano procedure particolari nei vari casi.

Torna Su

 

Informazioni sugli addebiti in bolletta per interventi manutentivi

Il Numero Verde di ATC 800301081 è disponibile per ogni informazione sugli addebiti in bolletta che riporta il numero di intervento e l'anno di esecuzione dei lavori addebitati.

Per avere copia degli atti contabili o per eventuali richieste di rettifica dell'addebito è necessaria una nota scritta inviata a:

ATC di Torino - Ufficio Addebiti
Corso Dante Alighieri, 14
10134 TORINO 

Torna Su